OTTO buoni motivi per bere caffè!

La tazzina di caffè, rito quotidiano irrinunciabile. E, allora, perché cercare dei buoni motivi per berlo?

Perché dopo tanti studi allarmistici, la ricerca scientifica sembra essere concorde: le sue numerose capacità protettive possono addirittura portare dei benefici all’organismo. A patto di non eccedere nelle quantità, ossia cinque volte al giorno possono bastare. Quindi, poiché il veleno è solo nella dose tanto per parafrasare Paracelso, ecco i risultati di diversi studi condotti in questi ultimi anni:

1 Protegge dagli effetti della depressione
È quanto suggerito da uno studio della Harvard School of Public Health condotto su 2600 donne over 60 anni: i soggetti abituali consumatori di 2 o 3 tazze al giorno hanno evidenziato un rischio di ammalarsi inferiore del 15% rispetto a chi ne degustava una sola tazza alla settimana.

2 Concorre a prevenire l’arteriosclerosi
Una ricerca dell’ospedale di Seul ha messo in correlazione il consumo di caffeina con il rischio di sviluppare placche, ossia occlusioni, sulle arterie. Risultato? I valori più bassi sono stati registrati in chi beveva dalle tre alle cinque tazze giornaliere su un campione di 25mila persone

3 Aiuta a combattere le infiammazioni
La buona notizia arriva dall’istituto di ricerca Jefferson. Gli scienziati hanno scoperto che le vitamine e gli oligoelementi contenuti nei chicchi aumentano il loro effetto di ossigenazione delle cellule, se la bevanda ottenuta viene assunta calda. In pratica, gli elementi antiossidanti sono più potenti entro i cinque minuti dalla preparazione.

4 Rallenta il rischio di declino cognitivo
L’Università del Wisconsin-Milwaukee, ha monitorato 6500 donne sopra i 65 anni per circa dieci anni. E da questo lavoro è emerso un dato incoraggiante: il consumo quotidiano di circa 262 milligrammi di caffeina (5 tazze) porta a una riduzione del 36% del rischio di demenza o altro decadimento cognitivo

5 Migliora le performance sportive
La caffeina aumenta la circolazione degli acidi grassi nel sangue, una sorta di carburate per i muscoli da usare subito, che permette di accantonare le riserve di carboidrati per gli sforzi successivi. Così ciclisti, maratoneti e chi pratica sport di resistenza o attività aerobiche possono gareggiare o allenarsi più a lungo

6 Allontana l’insorgere del diabete 2
C’è una relazione fra consumo di caffè e la riduzione della malattia e dipende dalla capacità della caffeina di bilanciare i livelli di glucosio nel sangue. Ridurre lo zucchero e condurre uno stile di vita sano è fondamentale. Per questo, secondo l’Institute for Scientific Information on Coffee, 3 o 4 tazzine al giorno sono una buona abitudine

7 Può proteggere dai tumori al fegato
Gli scienziati dell’Istituto Mario Negri di Milano hanno rilevato, attraverso l’analisi di 16 studi sulla capacità della caffeina di frenare la crescita delle cellule del carcinoma epatocellulare , il più comune, che un consumo di oltre 3 tazzine al giorni riduce il rischio di ammalarsi del 50%. È ovvio che questo non basta, ma è indispensabile uno stile di vita sano

8 Migliora la memoria a lungo termine
Alla Hopkins University a Baltimora ne sono certi: la sostanza ha effetti positivi sul processo di consolidamento dei ricordi. Lo studio effettuato su160 non abituali consumatori di caffè, dimostrerebbe che 200 milligrammi di caffeina (2 tazze e mezzo di espresso) aiutano a ricordare immagini viste 24 ore prima